Первая книга Моисеева. Бытие, глава 16

Or Sarai, moglie d'Abramo, non gli avea dato figliuoli. Essa aveva una serva egiziana per nome Agar. E Sarai disse ad Abramo: ‘Ecco, l'Eterno m'ha fatta sterile; deh, va' dalla mia serva; forse avrò progenie da lei’. E Abramo dette ascolto alla voce di Sarai. Sarai dunque, moglie d'Abramo, dopo che Abramo ebbe dimorato dieci anni nel paese di Canaan, prese la sua serva Agar, l'Egiziana, e la diede per moglie ad Abramo suo marito. Ed egli andò da Agar, che rimase incinta; e quando s'accorse ch'era incinta, guardò la sua padrona con disprezzo. E Sarai disse ad Abramo: ‘L'ingiuria fatta a me, ricade su te. Io t'ho dato la mia serva in seno; e da che ella s'è accorta ch'era incinta, mi guarda con disprezzo. L'Eterno sia giudice fra me e te’. E Abramo rispose a Sarai: ‘Ecco, la tua serva è in tuo potere; fa' con lei come ti piacerà’. Sarai la trattò duramente, ed ella se ne fuggì da lei. E l'angelo dell'Eterno la trovò presso una sorgente d'acqua, nel deserto, presso la sorgente ch'è sulla via di Shur, e le disse: ‘Agar, serva di Sarai, donde vieni? e dove vai?’ Ed ella rispose: ‘Me ne fuggo dal cospetto di Sarai mia padrona’. E l'angelo dell'Eterno le disse: ‘Torna alla tua padrona, e umiliati sotto la sua mano’. L'angelo dell'Eterno soggiunse: ‘Io moltiplicherò grandemente la tua progenie, e non la si potrà contare, tanto sarà numerosa’. E l'angelo dell'Eterno le disse ancora: ‘Ecco, tu sei incinta, e partorirai un figliuolo, al quale porrai nome Ismaele, perché l'Eterno t'ha ascoltata nella tua afflizione; esso sarà tra gli uomini come un asino selvatico; la sua mano sarà contro tutti, e la mano di tutti contro di lui; e abiterà in faccia a tutti i suoi fratelli’. Allora Agar chiamò il nome dell'Eterno che le avea parlato, Atta-El-Roi, perché disse: ‘Ho io, proprio qui, veduto andarsene colui che m'ha vista?’ Perciò quel pozzo fu chiamato ‘il pozzo di Lachai-Roi’. Ecco, esso è fra Kades e Bered. E Agar partorì un figliuolo ad Abramo; e Abramo, al figliuolo che Agar gli avea partorito, pose nome Ismaele. Abramo aveva ottantasei anni quando Agar gli partorì Ismaele.